Separazione e figli

Non basta la revoca dell’assegnazione dellacasa per obbligare al rilascio il coniuge comproprietario e possessore

Il provvedimento di revoca dell’assegnazione dell’abitazione coniugale non obbliga al rilascio dell’immobile il coniuge che ne è comproprietario e possessore, occorrendo a tal fine un provvedimento di modifica delle condizioni che assegni in via esclusiva la casa coniugale all’altro coniuge, ovvero una situazione di proprietà esclusiva. Il provvedimento di revoca non costituisce titolo idoneo all’esecuzione forzata per consegna e rilascio dell’immobile. Lo ha deciso il Tribunale di Modena (sentenza 635/09).

 

LA STAMPA

 

 

Condividi questo articolo...
facebook Non basta la revoca dell'assegnazione dellacasa per obbligare al rilascio il coniuge comproprietario e possessore
Facebook
twitter Non basta la revoca dell'assegnazione dellacasa per obbligare al rilascio il coniuge comproprietario e possessore
Twitter
linkedin Non basta la revoca dell'assegnazione dellacasa per obbligare al rilascio il coniuge comproprietario e possessore
Linkedin
email Non basta la revoca dell'assegnazione dellacasa per obbligare al rilascio il coniuge comproprietario e possessore
email